21/08/2019
HomeAttualitàEffetto tunnel (Se la Monaca di Monza avesse studiato la fisica)

Effetto tunnel (Se la Monaca di Monza avesse studiato la fisica)

La notizia della morte di Stephen Hawking ci ha rattristato molto.
Questo lutto, tra i molti effetti che ha avuto, ha avuto anche quello di provocare l’enorme incremento degli appassionati di fisica (o presunti tali). Anche io sono stato travolto da uno slancio di passione verso questa fantastica disciplina, ed in particolare verso l’effetto tunnel.

Ma cos’è l’effetto tunnel?

Questo fenomeno quanto-meccanico è molto difficile da spiegare, ma ci proverò ugualmente attraverso un esempio più che calzante.

Non saprei precisamente come, ma bisognerebbe fare in modo che tutta la popolazione maggiorenne della Cina si lanci contemporaneamente contro la Grande Muraglia cinese (che, tra l’altro, non si vede dallo spazio) e ripeta questo gesto per mille volte.

Perchè l’esperimento dev’essere fatto proprio in Cina? I motivi sono molteplici, ma si possono riassumere in pochi punti:

  • Lo stato cinese ha una popolazione di 1,379 miliardi di abitanti. La quantità è spropositata e quindi difficilmente immaginabile, ma sappiamo che i cinesi sono davvero tanti.
  • La Cina è governata dal Partito Comunista Cinese che esercita un forte potere coercitivo nei confronti dei numerosissimi cittadini. Credo di avvicinarmi alla sicurezza quando affermo che la maggior parte dei cinesi, volente o nolente, parteciperà all’esperimento.
  • L’attuale capo di stato cinese, Xi Jinping è proprio un simpaticone, e credo sarebbe d’accordo sul far partecipare i suoi concittadini all’esperimento. Basta chiedere con gentilezza. Mi sbilancio: credo parteciperebbe lui stesso, buscandosi un bernoccolo sotto la folta chioma nera.

Ma sto divagando.

Ecco il nocciolo della questione: secondo il calcolo probabilistico forse un cinesino fortunato passerà dall’altra parte del muro, senza scavalcare!

Se succedesse realmente? Quali saranno le conseguenze?

Progresso della scienza, innanzitutto: la teoria sarà ulteriormente convalidata dall’esperimento. Stupendo.

Ancora: conseguenze economiche per la Cina, che aumenterà il turismo istituendo un mausoleo in ricordo dell’evento.

Ma non solo: Putin sarà invidioso, e per calmarsi comprerà all’asta una parte della corteccia cerebrale super sviluppata di Albert Einstein da mettere di fianco alla salma di Vladimir U’lic Ul’janov.

Successivamente gli U.S.A. aumenteranno ancor di più la percentuale del Pil destinata alla ricerca (ovviamente per quella bellica) per non rimanere più in secondo piano sulla scena internazionale: make America great again! In un secondo momento faranno guerra alla Cina stessa per il controllo di alcuni isolotti del sud-est asiatico. Altro che Corea del Nord!

Il califfo Abu Bakr Al-Baghdadi ascolterà la notizia alla radio e regalerà a suo figlio una copia d’oro massiccio in scala 1:100 della Grande Muraglia. O più semplicemente invaderà la Cina.

E il povero omuncolo cinesino che ha attraversato la dura roccia che nemmeno i Tartari son riusciti a superare? Il socialismo non prevede il culto della persona (a meno che non sia uno Iosif Vissarionovic Dzugasvili, un Mao Tse-tung, un Aleksei Gregor’evic Stachanov o simili), ma probabilmente passerà molti anni della sua vita studiando questi strani fenomeni quantici e andando in giro per il mondo a tenere conferenze su quello strano evento che ha vissuto da protagonista.

N.B. Non fatelo a casa: vi fratturerete il cranio, oppure il vostro vicino chiamerà la polizia.

P.S. Se vuoi per davvero sapere qualcosina sull’effetto tunnel clicca qui.

Francesco Zavattoni

Fallo sapere anche su:




Nessun Commento

Area Commenti Chiusa.