Scrivici!










Seguici su:
09/12/2018
HomeSvagoGITA FUORI PORTA ALLA SCOPERTA DI MONTEPULCIANO

GITA FUORI PORTA ALLA SCOPERTA DI MONTEPULCIANO

Se dovessi fare una lista dei miei borghi preferiti nella provincia di Siena, sicuramente Montepulciano sarebbe tra questi. Perché Montepulciano non può non catturarti con la sua architettura caratteristica, le sue botteghe d’arte e le cantine ed i ristoranti dove si possono gustare i piatti tipici della cucina toscana. Questa piccola città sorse probabilmente in epoca etrusca, ma le prime testimonianze risalgono al 715 d.C., dove in una nota la troviamo citata con il nome di “Mons Politianus”. In epoca medievale, come la maggiorparte degli insediamenti tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, Montepulciano si ritrovò contesa tra Siena e Firenze e subì per molti anni l’influenza di queste due città. Durante questo periodo e in epoca rinascimentale la città vide il suo massimo sviluppo e fu meta di architetti e artisti, autori di quei numerosi palazzi e opere che tutt’oggi è possibile ammirare.

Le vie principali su cui si sviluppa il borgo sono essenzialmente due, Via Ricci, che fu il cuore pulsante della Montepulciano medievale e il Corso Centrale, lungo il quale si trova l’attuale centro storico, che da Porta al Prato porta fino alla Chiesa di Santa Maria dei Servi. Partendo proprio da Porta al Prato le cose da vedere non sono poche; subito ci ritroviamo infatti immersi all’interno del corso del borgo, costituito da quattro principali tratti, Via di Gracciano, Via dell’Opio, Via di Voltaia e Via del Poliziano. Oltre alle botteghe di artisti ed artigiani, nonché ai ristoranti con cuochi che cucinano a vista, percorrendo queste tre vie potrete trovare:

  • Colonna del Marzocco – colonna in marmo situata in Piazza Savonarola, essa porta in alto il leone araldico di Firenze, che venne lì posto nel 1511 in sostituzione della lupa senese;
  • Palazzo Bucelli – situato in Via di Gracciano n.81 e sede nel 1700 della collezione di pezzi etruschi raccolti tra Montepulciano e Chiusi dal letterato e antiquario Pietro Bucelli. Di tale collezione solo una piccola parte risulta tutt’oggi esposta nel Museo Civico di Montepulciano;
  • Chiesa di Sant’Agostino – chiesa quattrocentesca, la cui facciata venne progettata dall’artista Michelozzo. All’interno, sull’altare maggiore, si trova un Crocifisso ligneo policromato del 1400, attribuito a Donatello, mentre al centro dell’abside è possibile trovare un Crocifisso attribuito a Pollaiolo;
  • Torre di Pulcinella – torre che si erge di fronte alla Chiesa di Sant’Agostino, su cui si nota la maschera carnevalesca a battere le ore del grande orologio. Guardando la torre, sulla destra, troviamo la Ruga di Mezzo e la Ruga di Fuori, vie parallele dove erano anticamente ubicate le attività manifatturiere e produttive;
  • Piazza delle Erbe – antico centro della vita commerciale Cinquecentesca. Qui è possibile notare le Logge del Grano, progettate da Ippolito Scalza;
  • Piazza Grande – punto più elevato e centro monumentale della città, dove sorgono il Duomo, il Palazzo Comunale e altre importanti costruzioni quali Palazzo Contucci, Palazzo Tarugi e Palazzo del Capitano. Per quanto riguarda il Duomo, esso fu progettato da Ippolito Scalza e costruito tra il 1592 e il 1630, per poi essere restaurato nel 1988. La facciata tuttavia, ancora grezza, non è mai stata completata.
  • Casa del Poliziano – situata in Via del Poliziano n.5. Si tratta della casa dove nacque nel 1454 il poeta e umanista rinascimentale Angelo Ambrogini, detto il Poliziano;
  • Chiesa di Santa Maria dei Servi – situata alla fine di un viale di tigli, venne eretta nel XIV sec. La facciata in travertino risulta essere in stile gotico, mentre l’interno, progettato dall’artista Andrea Pozzo, è prettamente barocco;
  • Fortezza Medicea – struttura costruita a scopo militare nel 1261 ad opera dei Senesi. E’ stata più volte distrutta e ricostruita durante il periodo di contesa tra le città di Firenze e Siena.

Curiosità:

  • Ogni anno, per l’ultima domenica di Agosto, il borgo si anima per il “Bravio delle Botti”, caratteristico evento le cui origini risalgono al XIV secolo. In questa giornata le otto contrade della città gareggiano facendo rotolare pesanti botti di legno per circa un km, per vincere il Bravio, panno dipinto raffigurante il patrono di Montepulciano.
  • Nel centro della città vi è una vera e propria città sotterranea. Cunicoli, passaggi e cripte nascoste si trovano infatti sotto ai principali palazzi del centro storico, come Palazzo Tarugi, Avignonesi e Del Pecora.
  • Montepulciano è nota per la produzione del Vino Nobile di Montepulciano, vino conosciuto e apprezzato sia in Italia che all’estero.
  • Nel periodo natalizio nella città si svolgono i Mercatini di Natale, con oltre 80 casette di legno ad ospitare commercianti e artigiani.
  • A Montepulciano sono stati girati diversi film e serie TV, tra i quali Sogno di una notte di mezza estate di Michael Hoffman e la serie TV I Medici.
  • Il gruppo musicale Baustelle si è formato nel 1996 proprio a Montepulciano, città di nascita del loro cantautore Francesco Bianconi.

Come arrivare a Montepulciano da Siena:

  • In macchina – prendere Strada Statale 674/Tangenziale Ovest di Siena in direzione di Viadotto Tressa/E78/SS223/SS73 e prendere l’uscita E78 da Strada Statale 674/Tangenziale Ovest di Siena. Dopo 2,9 km prendere E78/SS73 e dopo 4,0 km prendere il raccordo Siena-Bettolle in direzione di Strada Provinciale Traversa Siena Perugia a Sinalunga. Prendere l’uscita Sinalunga da Raccordo Siena-Bettolle, continuare su Strada Provinciale Traversa Siena Perugia e prendere Strada Statale Siena-Bettolle/SS715 e SP135 in direzione di Via Marino Cappelli a Montepulciano.
  • In autobus – linea 112 o linea 139 da Porta Ovile per Montepulciano Autostazione (7,60€)

Come tornare a Siena da Montepulciano:

  • In macchina – prendere il raccordo Siena-Bettolle a Sinalunga da SP135. Seguire il raccordo Siena-Bettolle e SS73 in direzione di Strada Statale 715 Siena-Bettolle/Strada Statale 73 Senese Aretina a Siena. Dopo 39,2 km continuare su Strada Statale 715 Siena-Bettolle/Strada Statale 73 Senese Aretina. Prendere Via Aretina in direzione di Via di Città a Siena.
  • In autobus – linea 112 o 139 da Montepulciano Autostazione per Porta Ovile (7,60€)

 

Isabel Sofia Fanciulli

 

 

 

Fallo sapere anche su:




Nessun Commento

Area Commenti Chiusa.