Scrivici!










Seguici su:
21/08/2018
HomeAttualitàRUN TO PRIDE- CINEMA E DIRITTI: LE MIGLIORI PELLICOLE A TEMA LGBTQIA

RUN TO PRIDE- CINEMA E DIRITTI: LE MIGLIORI PELLICOLE A TEMA LGBTQIA

 

Il cinema è ormai uno dei mezzi migliori per esprimere il proprio pensiero, in tanti ripongono in lui la loro speranza e il loro messaggio di cambiamento. Nessuno è immune da questo mezzo di comunicazione, nemmeno la comunità LGBTQIA. 

Da sempre si è confidato nel cinema per raccontare le proprie storie, le proprie realtà, la rivendicazione dei propri diritti ma anche la normalità delle proprie vite. Dalla seconda metà del ‘900 sempre più registi e attori si sono cimentati in queste tematiche facendosi portatori di messaggi di uguaglianza, lotta e cambiamento. Che si trattasse di storie vere, di trasposizioni da libri o di assolute invenzioni, la maggior parte di questi film ha finito per essere un vero e proprio cult, oltre che per aggiudicarsi diversi premi. 

La lista che vi proponiamo è formata da 18 film, ma ce ne sarebbero molti altri, che cercano di rendere al meglio la realtà di questa comunità. Un elenco di possibili film da guardare da qui al 16 giugno, in questo maggio che sembra quasi novembre e di certo poco invoglia a uscire. 

Buona visione! 

1. The Rocky Horror Picture Show, Jim Sharman, 1975

Musical cult degli anni ’70 questo spettacolo mette in scena tutti gli esclusi, i diversi, quei soggetti che poco spazio troverebbero nella società. Tra canzoni famosissime, grandi attori e dei costumi indimenticabili ci viene raccontata la storia di incontri al limite dell’assurdo dove nessuno deve sentirsi escluso. 

2. Paris is Burning, Jennie Livingston, 1990

Queso docu-film racconta la vita delle drag queen afroamericane e latine nella New York degli anni ’80.

3. Orlando, Sally Potter, 1992

Tilda Swinton interpreta questo personaggio nato dalla penna di Virginia Wolf. Dall’Inghilterra del ‘600 fino ai giorni nostri, in mezzo un mondo che cambia e un cambiamento di sesso.

4. Happy Together, Wong Kar-Wai, 1997

Due giovani amanti lasciano Hong Kong alla volta dell’Argentina per provare a vivere la loro storia d’amore passionale in un mondo che poco li considera e che li porterà ai limiti, anche nella loro travagliata relazione.

5. Tutto su mia madre, Pedro Almodovar, 1999

La morte del figlio diciassettenne è il motivo che porta Manuela in universo fatto di mille umanità che arricchiscono questo meraviglioso film del regista spagnolo. Trans, omosessuali, sieropositivi e mille altri incontri in un melodramma da oscar.

6. Boys don’t cry, Kimberly Peirce, 1999

Un film duro, drammatico dove la bravissima Hilary Swank interpreta una donna che si sente uomo e non può nascondere il proprio bisogno di cambiare sesso. Un racconto della propria scoperta, dell’individualità raggiunta attraverso l’estrema violenza, il tutto in un paesino del Nebraska. 

7. Le fate ignoranti, Ferzan Özpetek, 2001

Margherita Buy scopre che il marito le nascondeva una storia omosessuale. Un film corale, passionale che ci porta alla scoperta di un mondo apparentemente distante dal nostro, fatto di personaggi colorati, volontà di essere sé stessi e lasciarsi andare ma anche di sofferenza ed esclusione. Un film pieno con un Gabriel Garko capace di sorprendere.

8. Brokeback Mountain, And Lee, 2005

Jake Gyllenhaal e Heath Ledger sono due cowboy che si amano di nascosto nel Wyoming degli anni ’60. La difficile realtà sociale e una omosessualità passionale ma nascosta sta al centro di questo dramma che commuove e fa riflettere. 

9. Milk, Gus Van Sant, 2008

Sean Penn interpreta Harvey Milk, il primo politico apertamente omosessuale a ricopre una carica pubblica in California, attraverso la sua ascesa politica vengono raccontate le lotte per i diritti civili nello stato del sole, e a San Francisco, sfondo di questo film.

10. A single man, Tom Ford, 2009

Un brillante Colin Firth racconta il dramma della perdita del proprio caro nella California degli anni ’60, la solitudine di un uomo che si ritrova a dover fare i conti con un lutto impensabile, il tutto nella più pura eleganza. 

11. I ragazzi stanno bene, Lisa Cholodenko, 2010

Una coppia lesbica felice e con due figli vede cambiare la propria routine alla domanda dei figli adolescenti di conoscere il proprio padre biologico; padre che si troverà immerso in questa nuova realtà. Un film che invita a riflettere sul funzionamento di quelle che alcuni non riescono a definire famiglie, una commedia incentrata sui rapporti tra quattro persone legate indissolubilmente dall’amore l’una per l’altra.

12. Weekend , Andrew Haigh, 2011

Una passionale storia d’amore raccontata nell’arco di tempo in cui si svolge: un weekend. Da un incontro casuale nasce un rapporto intenso fatto di passione, riflessioni, discussioni e paura per il futuro; il tempo è l’elemento chiave di questo film arrivato molto tardi in Italia. 

13. La vita di Adele, Abdellatif Kechiche, 2013

Vincitore della palma d’oro a Cannes nel 2013, questo film racconta dell’amore tra due giovani ragazze. Tre ore di pellicola in cui nulla viene censurato: dalla scoperta della propria omosessualità, ai rapporti passionali, fino alle difficoltà di vivere veramente la propria identità nella Francia del nuovo millennio. Un film indimenticabile, uno dei pochi a concentrarsi così fortemente sull’esperienza lesbica

14. Dallas Buyers Club, Jean-Marc Vallée, 2013

La storia vera di Ron Woodroof un texano ammalatosi di AIDS alla fine degli anni’80. Deciso ad aiutare sé stesso e gli altri ammalati inizia un pericoloso commercio di medicinali importati dal Messico, aiutato da uno strabiliante Jared Leto, nei panni di un transessuale. Si gioca tutto sul superamento degli stereotipi e sull’accettazione.  

15. Pride, Matthew Warchus, 2014

Nell’Inghilterra della Thatcher un gruppo di attivisti lgbt si adopera per aiutare i minatori in sciopero, basato su una storia vera, questo film mostra come la lotta per i diritti non ha barriere, nemmeno quando i mondi in questione sembrano davvero all’opposto.

16. The Danish Girl, Tom Hooper, 2015

La vita del primo uomo sottopostosi ad un cambiamento di sesso. La scoperta di sé stessi e del bisogno di essere veramente sé stessi raccontati da un meraviglioso Eddie Redmayne e da Alice Vikander, moglie comprensiva. Il doloroso percorso che porta alla scoperta della propria vera identità nella Danimarca di inizio secolo.

17.  Carol, Todd Haynes, 2015

Nuovamente la difficoltà di vivere la propria storia d’amore nell’America degli anni ’50, l’intimità, le privazioni, la passione tra due donne diversissime eppure unite da un legame profondo.

18. Chiamami col tuo nome, Luca Guadagnino, 2017

Premiato con l’oscar per la miglior sceneggiatura non originale, questo film racconta la fugace storia d’amore in un’estate lombarda degli anni ’80. Al centro del racconto la difficoltà di accettare il proprio essere, il corpo, l’amore e la passione travolgente che porta due giovani a lasciarsi andare fino a quando la società non li richiama all’ordine. 

 

Chiara Bertoldo

Fallo sapere anche su:




Nessun Commento

Lascia un Commento

css.php