Scrivici!










Seguici su:
09/12/2018
HomeCulturaSenza titolo

Senza titolo

Come se la pietra imitasse il cielo, tendendo la mano verso
il paesaggio
osservare come si indossa un dolore ancora giovane
nel telefono che non suona, nella sua voce che non arriva
e dipanare questa miopia di crescere, le sue vie di scampo
sconsolate e neutrali.
E rivedere nella sabbia, con 40° d’angoscia
gli snodi e gli incroci mentali a cui cerco di non cedere
alla fronte che confonde sudore e fondale. Domani sarà
uguale a oggi, è un errore, significa molto.

 

-Francesco Folletti

Fallo sapere anche su:




Nessun Commento

Area Commenti Chiusa.